Riflessioni

Home/Tag: Riflessioni

W la libertà

Di |2019-07-19T12:35:15+02:00Settembre 18th, 2018|Categorie: Zona V|Tag: |

Tu sei cristiano per mezzo della carità e per la carità: per nient'altro e a nient'altro. Se dimentichi la carità, ti rendi assurdo e se la tradisci, diventi mostruoso. Nessuna giustizia può dispensarti dalla sua legge. Se ti stacchi da lei per ricevere qualcosa più grande di lei, tu preferisci la ricchezza alla vita. Se [...]

Spiritualità della bicicletta

Di |2019-07-19T10:45:24+02:00Giugno 19th, 2018|Categorie: Zona V|Tag: |

<...andate...>, dici a ogni svolta del Vangelo. Per essere con Te sulla Tua strada occorre andare anche quando la nostra pigrizia ci scongiura di sostare. Tu ci hai scelto per essere in un equilibrio strano. Un equilibrio che non può stabilirsi né tenersi se non in movimento, se non in uno slancio. Un po' come [...]

Riflessione di don Tommaso

Di |2019-07-19T10:23:19+02:00Aprile 14th, 2016|Categorie: Zona V|Tag: |

Riportiamo alcune riflessioni che giovedi 14 aprile 2016 don Tommaso ci ha illustrato durante l’incontro sul tema: “Vivere i Sacramenti” nell’ambito delle proposte per l’Anno della Misericordia che, come anziani, stiamo vivendo nella nostra Comunità.“ Prima del Concilio Vaticano II era messo, al centro delle dottrina della Chiesa, il problema del peccato e della Redenzione da parte [...]

Missione del Movimento Terza Età

Di |2019-07-19T09:53:32+02:00Marzo 21st, 2016|Categorie: Zona V|Tag: |

“L'età non la da l'anagrafe; la giovinezza e la vecchiaia non sono fasce numeriche di anni, scansioni temporali che si succedono deterministicamente. L'autonomia personale non si incarna nell'integrità sensoriale e motoria degli organi del corpo ma nell'intensità dell'intelligenza e del cuore. La giovinezza è uno stato della mente, è la tempera della volontà, è una [...]

UNA VIGNA

O Signore, da 74 anni tu curi questa vigna:
la scalzi, la rincalzi, la poti, le dai acqua,
la ingrassi, la tagli.
Grazie.
Quella che mi hai dato è merito soltanto del tuo sudore
e del tuo Sangue.

Ora è vecchia, distorta, avvizzita.
Ma nei pochi mesi o settimane o giorni che ancora vorrai concederle non stancarti – Signore – di averne cura; così che prima di diventare legna, soltanto legna, ancora un acino tu possa gustare da lei: dolce, gustoso, saporito. Un altro, ultimo frutto
del tuo lavoro e del tuo Sangue.
Accogli il desiderio estremo della tua vecchia vigna: morire con la tua Grazia e nel tuo Amore.

Da uno scritto di un mistico del ‘900.

L’IMPEGNO

Il testo ci richiama la vita in comunione con Cristo da cui tutto ciò che possiamo fare, in ogni giorno della nostra vita, prende ed ha significato.
È un’immagine di fecondità in cui non solo l’acino d’uva ma la stessa legna torna utile, ed è un’immagine, quella della vigna, che richiama l’opera di chi coltiva e sappiamo che quest’opera non è solo nostra ma che ha valore l’impegno che ci mettiamo.

Torna in cima