Zona III

/Zona III

Mons. Franco Cecchin

By |2019-07-25T09:15:24+00:00Giugno 25th, 2019|Categories: Bacheca, Convegni, Formazione, Pellegrinaggi, Riflessioni e Spiritualità, Soggiorni, Viaggi, Zona III, Zona IV, Zona V, Zona VI|

La terza e quarta età sono fasi dell’esistenza non di dimissioni o di pensionamento, ma di autenticità. È da una carica interiore di noi anziani che vediamo e viviamo il tempo che passa come un andare verso la pienezza dell’Eterno. È da una comunione profonda con il Dio trinitario che interagiamo con le generazioni della [...]

Convegno primavera 2018 – Zona III

By |2019-07-22T15:15:27+00:00Marzo 20th, 2018|Categories: Convegni, Zona III|

Lecco, 19 marzo 2018 Nell'ambito del Percorso di Formazione per i Responsabili di Zona, lunedì 19 marzo 2018 la Sig.ra Emilia (80 anni...) ci ha accolto - sempre sorridente - presso la “Casa sul pozzo”, nota per l'accoglienza di ragazzi, migranti, minorenni... Padre Angelo, disponibile e presente, li accoglie come in famiglia. La nostra mattina [...]

Pellegrinaggio a Varallo Sesia

By |2019-07-24T08:52:14+00:00Maggio 18th, 2016|Categories: Pellegrinaggi, Zona III|Tags: , |

18 Maggio 2016 – pellegrinaggio a Santa Maria delle Grazie – Varallo Sesia - Testimonianza delle benedettine dell’abbazia “Mater Ecclesiae”  isola di San Giulio Varallo si è presentata ai nostri occhi nella sua veste più accattivante: pochi giorni prima aveva ricevuto la visita del presidente della repubblica e tutt’intorno, case, viuzze, piazze, monumenti sbandieravano il [...]

Un gesto d’amicizia

By |2019-07-19T09:53:57+00:00Aprile 10th, 2016|Categories: Zona III|Tags: , |

Gesto di amicizia – decanato di Erba – Aprile 2016 Oggi vi vogliamo raccontare la storia di una mamma coraggiosa che abbiamo incontrato qualche tempo fa: la storia di una donna che, non volendo separarsi dalla sua bambina, gravemente disabile, ha creato  nella sua casa un rifugio sicuro per altre bambine, abbandonate o non, tutte colpite nel fisico e nella [...]

UNA VIGNA

O Signore, da 74 anni tu curi questa vigna:
la scalzi, la rincalzi, la poti, le dai acqua,
la ingrassi, la tagli.
Grazie.
Quella che mi hai dato è merito soltanto del tuo sudore
e del tuo Sangue.

Ora è vecchia, distorta, avvizzita.
Ma nei pochi mesi o settimane o giorni che ancora vorrai concederle non stancarti – Signore – di averne cura; così che prima di diventare legna, soltanto legna, ancora un acino tu possa gustare da lei: dolce, gustoso, saporito. Un altro, ultimo frutto
del tuo lavoro e del tuo Sangue.
Accogli il desiderio estremo della tua vecchia vigna: morire con la tua Grazia e nel tuo Amore.

Da uno scritto di un mistico del ‘900.

L’IMPEGNO

Il testo ci richiama la vita in comunione con Cristo da cui tutto ciò che possiamo fare, in ogni giorno della nostra vita, prende ed ha significato.
È un’immagine di fecondità in cui non solo l’acino d’uva ma la stessa legna torna utile, ed è un’immagine, quella della vigna, che richiama l’opera di chi coltiva e sappiamo che quest’opera non è solo nostra ma che ha valore l’impegno che ci mettiamo.

Questo sito Web utilizza cookie e servizi di terze parti. Ok