La terza e quarta età sono fasi dell’esistenza non di dimissioni o di pensionamento, ma di autenticità. È da una carica interiore di noi anziani che vediamo e viviamo il tempo che passa come un andare verso la pienezza dell’Eterno.

È da una comunione profonda con il Dio trinitario che interagiamo con le generazioni della seconda e della prima età per comunicare il senso della vita, il valore della memoria e della tradizione come valori costitutivi dell’essere umano.

È dalla comunione personale con il Maestro Gesù che aiutiamo i piccoli, i giovane e gli adulti, a interagire con Lui. Il Cristianesimo prima di essere un insieme di verità e di norme morali è un rapporto vitale con la persona di Gesù il Figlio di Dio, diventato uomo.

La Terza età non deve essere solo sostegno economico per i figli e i nipoti, ma soprattutto testimonianza di vivere il tempo che passa come un andare verso la pienezza, regalando il valore della memoria, della tradizione e della sapienza evangelica.

Mons. Franco Cecchin
Assistente Movimento Terza Età

Monsignor Franco Cecchin, veneto d’origine e milanese di adozione, è nato il 2 Febbraio del 1943 a Castellucchio Mantovano e ha trascorso la fanciullezza a Bozzolo, alla scuola di don Primo Mazzolari.
Ordinato prete nel Duomo di Milano nel 1969, ha conseguito la Laurea in Teologia nel 1972. In un primo momento si è interessato dei ragazzi e dei giovani, elaborando per la città di Milano una pastorale organica per i preadolescenti.

Nel 1979 ha costituito nella città di Milano il primo centro di formazione catechistica degli adulti per gli adulti.
Dal 1981 è giornalista-pubblicista, avendo collaborato con articoli, inchieste e servizi su AvvenireFamiglia cristiana e Jesus.
Dal 1984 al 1992 è stato direttore responsabile di Radio A, emittente della diocesi di Milano, e responsabile delle radio cattoliche lombarde. Ha fatto parte del consiglio direttivo del CO RAL LO, rivestendone la carica di vicepresidente.
È stato socio fondatore e membro del consiglio di amministrazione della NEW PRESS, agenzia radiofonica e televisiva cattolica italiana.
Per sette anni è stato corrispondente da Milano dell’Osservatore Romano. Ha partecipato, con coraggio e competenza, a numerose trasmissioni televisive su RAI 2, CANALE 5, ITALIA 1 e RETE 4.

Ha scritto tre trilogie: nella prima (Alla ricerca dello SpiritoAlla ricerca di Maria e Alla ricerca della verità) ha commentato documenti pontifici; nella seconda (Sii te stesso, Incontrare Cristo oggi, e Vivere nella pienezza) ha commentato alcune lettere paoline; nella terza (La Parola Quotidiana, Anno A, B e C) ha sviluppato un commento al lezionario festivo e feriale di rito ambrosiano.

Dal 1992 al 2007 è stato parroco di Milano 3-Basiglio, piccolo laboratorio della città del domani, avendo una popolazione multietnica, multireligiosa e multiculturale. Puntando sulla Nuova Evangelizzazione ha privilegiato alcuni ambiti:
– ha costituito e sostenuto i gruppi di evangelizzazione nelle case con la valorizzazione dei laici;ha animato gli incontri ecumenici e interreligiosi;
– ha sostenuto sul territorio di Milano Sud il Centro Culturale Tommaso Moro, come ambito significativo di incontro e confronto per una elaborazione di una cultura cristianamente ispirata;
– ha collaborato con l’Unitre (università delle tre età) locale, tenendo corsi di psicologia, storia delle religioni, spiritualità, giornalismo e conoscenza dei testi biblici;
– ha fondato e coordinato il Centro Interreligioso di Spiritualità come scuola di interiorità per l’armonia tra corpo e anima e come oasi di pace e di silenzio nella città post-moderna.

Dal 2004  al 2007 è stato segretario della Commissione Presbiterale Lombarda.
Dal 2005  al 2007 è stato decano della zona di Rozzano comprendente i comuni di Basiglio, Opera, Pieve Emanuele, Rozzano e Zibido San Giacomo; segretario della Zona Pastorale VI della diocesi di Milano.
Dal 7 ottobre 2007 è Parroco della Parrocchia di S. Nicolò, Prevosto e Monsignore di Lecco.
Dal 1° Marzo 2008 è Parroco della Parrocchia di S. Carlo al Porto in Malgrate con incarico di costituire l’Unità Pastorale delle Parrocchie di S. Nicolò e S. Carlo al Porto.
Dal 2008 al 2010 è stato Decano del Decanato di Lecco, con il coordinamento di 27 parrocchie, avente una popolazione di 84.800 persone.
Dal 4 ottobre 2010 è uscito il primo di sette volumi “A ciascun giorno la sua Parola” a commento del nuovo Lezionario ambrosiano feriale e festivo, editi da Ancora.
Dal 1° settembre 2011 è responsabile della Comunita Pastorale “Madonna del Rosario”, composta dalle parrocchie S. Nicolò, S. Materno in Pescarenico e S. Carlo al porto in Malgrate.
Nel 2014 è uscito il suo diciottesimo libro “Fioretti a Lecco” e nel 2015 è stato pubblicato il suo diciannovesimo libro “Lecco… mi stupisci!”, e nel 2018 è stato dato alle stampe il ventesimo libro “Emozioni e pensieri a Lecco”, tutti editi da TEKA Edizioni in Lecco.
Dal 2 luglio 2015 è stato rieletto decano del Decanato di Lecco, con il coordinamento di 27 parrocchie, avente una popolazione di 87.800 abitanti.

Dal 1° settembre 2018 ha lasciato la carica di Prevosto e di Decano di Lecco ed è stato nominato Assistente Diocesano della Terza Età dall’Arcidiocesi.